Osteopatia

RIEDUCAZIONE MOTORIA OSTEOPATICA

Un approccio terapeutico globale con tecniche manuali, complementare alla medicina classica. Questa metodica naturale affronta il sintomo (dolore o malfunzionamento) come segno che rimanda ad altro, quindi l´obiettivo dell´osteopata è sempre la ricerca della causa di ogni sofferenza che può essere localizzata anche in distretti corporei distanti dalla zona del dolore, e che può dipendere da eventi traumatici lontani nel tempo.

osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento che, pur basandosi sulle scienze fondamentali e le conoscenze mediche tradizionali (anatomia, fisiologia, ecc.) non prevede l´uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia, ma attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, valutazione ed il trattamento di disturbi che interessano non solo l´apparato neuro-muscolo-scheletrico, ma anche cranio-sacrale e viscerale (azioni sulla mobilità degli organi viscerali).

Lo scopo dell´osteopata è quello di riportare una situazione non fisiologica entro dei limiti di normalità, con tecniche:

- Manipolative. Manovre dirette alla mobilizzazione della colonna o degli arti.

- Cranio-sacrali. Agiscono sul movimento di congruenza fra le ossa del cranio e il sacro, ristabilendone il normale meccanismo respiratorio primario.

- Viscerali. I visceri si muovono in modo specifico sotto l´influenza della pressione diaframmatica. Questa dinamica viscerale può essere modificata o scomparire. Applicando una tecnica specifica, l´osteopata permette all´organo di trovare la sua fisiologia naturale e i disordini legati alla restrizione di mobilità saranno così corretti.

A chi si rivolge

- Dolori e disturbi osteo-articolari, disturbi nervosi (nevralgie)

-Stress psicosomatico e posturologico

- Disturbi viscerali, disequilibri

- Conseguenze di incidenti e traumi

- Patologie muscolari, articolari, legamentose, discali e degenerative

- Post parto e riabilitazione post-operatoria

- Persone anziane

- Bambini con disturbi motori e cerebrali a seguito di sofferenze durante la nascita

- Completamento ai trattamenti ortopedici, dentistici 

 

Come si svolge

La seduta inizia sempre con un colloquio preliminare durante cui il soggetto interessato espone il motivo di consultazione. È una fase piuttosto delicata perché l´osteopata deve cercare di capire se il problema sia o meno di natura osteopatica. Chiarito questo aspetto e se si ritiene necessario allora si procede con la seduta vera e propria che inizia sempre con l´esame osteopatico. A fine seduta molto spesso il paziente si sente più rilassato e avverte un senso di benessere abbastanza immediato, anche se gli adattamenti più importanti avvengono poi nel corso del tempo.

Una caratteristica importantissima della correzione osteopatica è che permane nel tempo. Naturalmente è possibile acquisire nuove disfunzioni in seguito a nuovi traumi ma, se non intervengono altri fattori a perturbare la situazione, l´organismo resta in equilibrio a tempo indeterminato. In questo modo il paziente non è obbligato a ripetere il trattamento a cadenze periodiche ma solo quando si presenta una necessità.

Scarica qui l´infografica

vieni a trovarci